Category Archives: Programma

Campionato Italiano Master Mediofondo 2017

Inizierà il prossimo 23 Luglio in Umbria l’attesissimo Campionato Italiano Master Mediofondo, una delle gare più attese dell’anno dai tifosi e dagli appassionati di ciclismo di tutta Italia.

Molti siti web di scommesse offrono già informazioni e pronostici dettagliati sulla gara. Usando il Codice Promo Per I Bookmaker potrete, inoltre, usufruire di interessanti agevolazioni e di promozioni interessanti.

Il percorso complessivo della gara è di 105.5 km ed il ritrovo è fissato per la mattina del 23 alle ore 6:30 in viale “della Pace tra i Popoli” a Piediluco (TR).

Il dislivello che gli atleti dovranno fronteggiare sarà di 1600 metri.

La gara prenderà ufficialmente avvio alle ore 8:30 in viale Noceta a Piediluco ove si concluderà alle ore 11.00.

Il tragitto che dovranno affrontare i ciclisti si inerpica tra i bellissimi paesaggi umbri e passa attraverso luoghi e posti davvero suggestivi come, ad esempio, le famosissime cascate delle Marmore.

Vediamo in dettaglio il tragitto della gara.

Gli atleti partiranno, come accennato, dal paese di Piediluco e si dirigeranno subito verso il Lago di Ventina. I primi 10 km sono abbastanza pianeggianti e permetteranno ai ciclisti di prendere confidenza con il terreno. Gli atleti, inoltre, potranno ammirare alcuni scorci davvero splenditi come quelli del lago di Piediluco e di ventina. Da qui si sposteranno verso la frazione di Madonna della Luce e di Papigno, un antico borgo medioevale davvero incantevole. Prenderanno poi la statale 209 dirigendosi verso la cascata delle Marmore.

La cascata, con i suoi 165 metri di altezza è la più alta d’Europa e dal belvedere che la sovrasta è possibile godere di uno spettacolo davvero incredibile.

Da qui i ciclisti proseguiranno verso Collestatte Piano, Collestatte, Varcone, Montefranco, Arrone, Forca di Arrone, Piediluco e svolteranno verso il Lago di Ventina.

Raggiunto il lago, i ciclisti dovranno addentrarsi verso i colli del monte Velino, continueranno lungo via delle Fontanelle, Via Lanserra e imboccheranno poi la SR 79 in direzione Borgo san Pietro di Poggio Bustone. Il percorso proseguirà poi verso Rivodutri, fiancheggerà la località Ettie e la località Piedicolle per poi attraversare il villaggio Santa Maria e il comune di La Spera.

A questo punto gli atleti dovranno entrare nella SS 521 dirigendosi verso la località La Croce, verso Colle Rucciolo e verso Labro.

La gara proseguirà poi lungo il percorso cicloturistico per 49 Km e sbucherà poi nuovamente a Piediluco.

Da qui i ciclisti dovranno dirigersi nuovamente verso le Marmore per poi arrivare a Terni, Arrone, Forca di Arrone e per finire a Piediluco.

Come si evince dalla descrizione delle tappe principali, il percorso della gara sarà anche un modo estremamente utile per conoscere meglio alcuni dei luoghi più belli dell’Umbria e sarà un’occasione per fare sport in uno scenario e in un paesaggio davvero unico.

Durante la gara i ciclisti potranno attraversare laghi, fiumiciattoli, borghi antichi, boschi e cittadine arroccate sui monti.

Per ulteriori informazioni sulla competizione e sulle modalità di partecipazione, potete contattare il numero telefonico 069309712, potete inviare un fax allo 0692932974 oppure potete scrivere una e-mail a iscrizioni@kronoservice.com

Inoltre, per tutti coloro che parteciperanno alla gara, sono previste agevolazioni e tariffe in convenzione presso hotel e ristoranti del posto. Tutte le notizie aggiornate possono essere reperite sul sito ufficiale della gara oppure visitando il sito internet della federazione Italiana Ciclismo.

Come mettersi in forma per un evento ciclistico

Tutti coloro che praticano il ciclismo a livello professionistico sanno quanto sia importante prepararsi adeguatamente prima di ogni evento e di ogni gara. La fase di preparazione, essenziale in ogni disciplina sportiva, è ancora più importante in uno sport duro ed intenso come questo.

L’interesse e l’attenzione crescente per gli eventi ciclistici è testimoniata anche dal numero sempre maggiore di siti online che consentono di puntare e scommettere su tali competizioni. Se vuoi provare a puntare su qualche gara, approfitta del codice bonus di unibet pensato proprio per tutti i nuovi iscritti ed i nuovi giocatori.

Ma veniamo al tema centrale che vogliamo trattare in questo articolo.

Come accennavamo all’inizio la fase di allenamento e di preparazione prima di una gara è fondamentale per cercare di ottenere il miglior risultato possibile durante la competizione.

Vediamo dunque insieme come mettersi in forma per un evento ciclistico. Innanzitutto dobbiamo sottolineare che ogni persona e, a maggior ragione, ogni atleta presenta delle caratteristiche psico-fisiche differenti.

Non esiste dunque una modalità di allenamento e di preparazione o di dieta univoca: ogni sportivo dovrà trovare, eventualmente con il supporto di un medico o di uno staff tecnico, la combinazione di allenamento ed alimentazione  più adatta alle proprie esigenze.

Altro aspetto riguarda il tipo di evento ciclistico per cui ci vogliamo preparare: ad esempio una gara di resistenza, di velocità, una gara su un tracciato asfaltato o su uno sterrato, una gara ad altitudini elevate e così via.

Ogni specialità ciclistica ed ogni tracciato vanno infatti preparati apportando delle modifiche nell’allenamento.

In linea generale tuttavia, per mettersi in forma prima di un evento ciclistico, il nostro consiglio è quello, in primis di seguire una dieta bilanciata, che ci aiuti ad avere forza ed energie sufficienti per sostenere lo sforzo atletico. Molto importante è anche l’idratazione, sia durante che fuori dall’allenamento.

Nel caso la gara si svolga nel periodo primaverile o estivo è consigliabile integrare la perdita di liquidi anche con sali minerali e sostanze naturali che facilitano il recupero dei liquidi persi con la sudorazione.

Per quanto concerne l’allenamento è molto importante alternare la fase di preparazione in bici a quella in palestra, in modo da potenziare e rafforzare adeguatamente tutti i muscoli.

Molta attenzione deve essere riservata alla fase di riscaldamento e di stretching finale che prevengono il rischio di crampi e di stiramenti e aiutano sia nella fase agonistica  sia in quella di recupero.

Infine, per avere una forma ottimale, è molto importante curare anche la preparazione mentale della gara: l’aspetto psicologico, infatti, è fondamentale in questa disciplina sportiva dove una gara può durare anche per ore e dove è necessario mantenere sempre alta la concentrazione ed il livello di determinazione.

Come diventare ciclista professionista: Principali caratteristiche fisiche ed atletiche

Il ciclismo a livello professionistico è uno sport particolarmente duro, che implica un notevole dispendio energetico e che richiede un alto livello di preparazione fisica, mentale ed atletica.

Vediamo dunque quali sono le principali caratteristiche che un ciclista deve avere per praticare questa attività sportiva a livello professionistico.

Per prima cosa è necessario preparare adeguatamente il proprio corpo allenandosi ogni giorno in bici per almeno 4-6 ore, alternando le sedute su due ruote ad esercizi di potenziamento in palestra (squat, gambe e affondi sono necessari per il potenziamento degli arti inferiori).

E’ necessario allenare molto il fisico sia con attività aerobiche che anaerobiche.

Un regime alimentare corretto è fondamentale per ottenere una condizione atletica opportuna ed è per questo che i professionisti sono seguiti sempre da un coach e da un preparatore atletico, cui può affiancarsi anche un mental coach o uno psicologo sportivo.

Sotto un profilo fisico, infatti, il ciclista deve possedere sia forza, potenza e resistenza che agilità, dinamicità e scatto, caratteristiche che possono essere allenate e aumentate con un corretto e costante training.

Accanto alla condizione fisica ed atletica, per diventare un vero professionista nel settore del ciclismo occorrono caratteristiche e doti mentali importanti come la capacità di sostenere lo stress di una gara che si protrae per 4-5 ore, la capacità di gestire lo stress e di mantenere una lucidità anche in caso di uno sforzo prolungato e, ovviamente, la resistenza psico-fisica .

Altro aspetto importante è la capacità di recupero, necessario soprattutto nelle gare a tappe. A ciò si aggiungono le caratteristiche peculiari di ciascuna specialità ciclistica. Il velocista, ad esempio, deve avere potenza ed esplosività, il passista deve essere costante e avere grande concentrazione. Lo scalatore deve essere in grado di sopportare la fatica soprattutto quando la strada acquista pendenze in salita davvero proibitive.

Una volta scelta la strada del ciclismo bisognerà dunque specializzarsi, seguendo le proprie doti naturali, la propensione atletica e, ovviamente, anche la propria passione poiché nei momenti di grande sforzo, di difficoltà e di crisi, la motivazione interiore è determinante per non mollare e per raggiungere traguardi importanti.

 

Principali competizioni ciclistiche europee

Secondo l’Unione Ciclistica Internazionale tra le principali competizioni ciclistiche a livello internazionale, inserite nell’ “UCI World Tour” vi sono: il “Tour de France” che si svolge appunto in Francia, il “Giro d’Italia” che si svolge nel nostro Paese e la “Vuelta a España” che si disputa in terra spagnola.
Si tratta, in tutti e tre i casi, di gare a tappe su strada, riservate a ciclisti maschili.
Il “Tour de France” noto anche come la “Grande Boucle” è stata istituita nel 1903 ed è il Giro più antico a livello professionistico. La gara si svolge nel mese di Luglio e dura circa tre settimane.
Il percorso della gara varia ogni anno e attraversa il territorio francese e quello di alcuni Stati limitrofi. Il Tour de France 2017, arrivato quest’anno alla sua centoquattresima edizione, si svolgerà dal 1 al 23 luglio, con partenza da Dusseldorf in Germania e arrivo come da tradizione nella Avenue des Champs-Élysées a Parigi, per un totale di 3.516 km divisi in 21 tappe.
Il “Giro di Italia” è la manifestazione ciclistica più importante e prestigiosa del nostro Paese, arrivata quest’anno alla sua 100esima edizione. Il Giro si svolge annualmente, nel mese di Maggio, e si sviluppa nell’arco di circa tre settimane. Detta anche “Corsa Rosa” la gara è stata istituita per la prima volta nel 1909 ed è nata su iniziativa del giornalista Tullo Morgagni. Tra gli anni ’40 e ’50 il Giro ha avuto una notorietà incredibile grazie anche allo storico duello tra Coppi e Bartali.
L’edizione 2017 del Giro partirà il prossimo 5 Maggio 2017 da Alghero, in Sardegna e si concluderà come da tradizione a Milano.
La “Vuelta a España” o “Giro di Spagna” è stata istituita nel 1935 ed è la gara più recente rispetto alle altre due competizioni ciclistiche e prese ispirazione proprio dal grande successo del Tour de France e del Giro d’Italia. Dal 1955 la gara si disputa annualmente e si svolge tra Agosto e Settembre per la durata di tre settimana lungo un percorso sempre differente. Dal 2010 il leader della classifica generale della Vuelta indossa una maglia di colore rosso, corrispettiva della maglia rosa del Giro d’Italia e della maglia gialla indossata dal leader del Tour de France. La prossima edizione 2017 prenderà avvio sabato 19 Agosto e si concluderà domenica 10 Settembre 2017 a Madrid.

Il Giro D’Italia 2017: Quando e dove ci sarà

Partirà il prossimo 5 Maggio da Alghero, in Sardegna, il Giro di Italia 2017, la manifestazione ciclistica più importante e famosa del nostro Paese che quest’anno festeggerà anche la sua 100esima edizione.
Il Giro d’Italia è una gara ciclistica a tappe riservata agli atleti maschili che si svolge nella nostra penisola annualmente, in genere nel mese di Maggio, e si sviluppa nell’arco di circa tre settimane.
Questa competizione, detta anche “Corsa Rosa” è stata istituita per la prima volta nel 1909 ed è nata su iniziativa del giornalista Tullo Morgagni.
Il Giro d’Italia è una delle tre corse ciclistiche a tappe più importanti a livello internazionale, tanto che L’Unione Ciclistica Internazionale l’ha inserita nell’ “UCI World Tour” ossia nel circuito professionale, insieme ad altre due prestigiose gare internazionali: il “Tour de France” e la “Vuelta a España”.
Negli anni ’40 e ’50, grazie anche allo storico duello tra i due indimenticabili campioni Coppi e Bartali, il Giro ha avuto una crescita davvero esponenziale e la fama di questa gara ha toccato il suo apice.
Il record di vittorie è stato raggiunto da tre ciclisti che hanno riportato ognuno 5 vittorie. Si tratta degli Italiani Fausto Coppi e Alfredo Binda e del ciclista di origine belghe Eddy Merckx.
Per quanto concerne invece le vittorie di tappa, il record è detenuto dal velocista Mario Cipollini che nel 2003 è riuscito a superare l’allora record di 41 vittorie che apparteneva sin dagli anni ’30 al ciclista Alfredo Binda.
Quest’anno, per la terza volta nella storia del Giro, la gara prenderà avvio dall’isola sarda. Precedentemente era successo già nelle edizioni del 1991 e del 2007.
In terra sarda vi saranno tre tappe, tutte e tre particolarmente adatte per velocisti e finisseur.
Si partirà con la prima Tappa, la Alghero-Olbia di 203 Km che prevede un percorso leggermente mosso che si snoda con una serie di saliscendi lungo la costa nord dell’isola.
La seconda Tappa sarà Olbia-Tortolì, di 208 Km e la terza sarà la Tappa Tortolì-Cagliari lunga 148 km.
Il Giro si concluderà con la sua 21 Tappa la Monza-Milano il 28 Maggio, con traguardo finale appunto nel capoluogo lombardo.

Guida alle Scommesse sulle Gare di Ciclismo

Il Ciclismo è uno sport che sta conquistando sempre più tifosi, appassionati e giocatori: sia a livello regionale, nazionale ed internazionale sono in costante crescita le manifestazione sportive e le gare che riguardano questo tipo di disciplina e di attività agonistica.

Le tipologie di manifestazioni e di competizioni principali che riguardano le due ruote, si dividono in gare: su strada, su pista, di MTB/trials, BMX, Ciclocross, Amatoriale, Giovanile, di paraciclismo e, infine, di Maglia Azzurra.

Per ognuna di queste tipologie principali di discipline ciclistiche esistono poi una vasta gamma di competizioni a livello locale, regionale, nazionale ed internazionale.

Come è facile intuire si tratta di uno scenario estremamente variegato che offre a tutti la possibilità di avvicinarsi a questo sport, sicuramente faticoso ma anche estremamente avvincente, coinvolgente e, soprattutto, a contatto con la natura.

Accanto al numero di fan e di gare ciclistiche è cresciuto costantemente e progressivamente anche il numero di siti web, bookmaker e casinò online che offrono la possibilità di scommettere e di puntare sulle gare ciclistiche.Proprio perché l’offerta è molto ampia, è sempre bene scegliere con molta cura il sito su cui effettuare la propria scommessa, scegliendolo, possibilmente, tra i top 3 bookmaker presenti attualmente sul mercato.

In genere ad essere oggetto di scommesse sono le manifestazioni di maggior richiamo come il Giro d’Italia, il Tour de France, il giro di Spagna e così via.

Usualmente si può scommettere sul vincente della gara ma, in alcuni casi, si può indicare anche il ciclista che uscirà per primo o chi, tra i corridori di una stessa nazionalità, avrà il piazzamento migliore.

Scommettere online sul ciclismo è estremamente facile. Come per ogni altra scommessa sportiva sarà sufficiente scegliere un sito web di bookmaker ed effettuare una prima registrazione. Quando si effettua questa operazione è sempre bene ricordare di scegliere un sito serio ed affidabile, che abbia una solida esperienza nel settore delle scommesse online e che abbia ricevuto regolare autorizzazione all’esercizio da parte dell’AAMS, ossia l’Autorità dei Monopoli di Stato responsabile per la disciplina e regolamentazione dei giochi e delle scommesse virtuali.

Una volta individuato il vostro bookmaker di riferimento potrete procedere con la registrazione online necessaria per la creazione del vostro profilo utente. Quando effettuate per la prima volta la registrazione, ricordatevi di avere sempre a portata di mano un documento di identità valido poiché vi servirà per convalidare il vostro profilo. Scegliete inoltre con cura i vostri dati di login, ossia nome utente e password perché vi verranno richiesti ogni volta che vorrete effettuare una scommessa.

Una volta completata questa prima procedura di registrazione e una volta creato il vostro primo deposito potrete procedere a scommettere sulla vostra gara ciclistica preferita.

Come accennavamo, il numero di gare e manifestazione ciclistiche su cui poter scommettere è in costante crescita. Ad oggi, comunque, tutti i principali bookmaker consentono di piazzare scommesse e di puntare sul ciclista vincente delle principali gare nazionali ed internazionali.

Proprio oggi, ad esempio, è stato comunicato il percorso leggermente rivisitato del prossimo Tour de France 2017 che si svolgerà dal 1 luglio sino al 23 luglio e che toccherà i Pirenei, il Massiccio Centrale e le Alpi per concludersi poi regalmente negli Champs Elysees parigini. Secondo le quote attuali, il ciclista più papabile per la vittoria finale è Chris Froome dato a 1.72. Segue, a lieve distanza, Nairo Quintana dato a quota 4.00 e, leggermente più distaccati, Richie Porte a quota 8.00 ed il ciclista Alberto Contador a quota 10.00.

A quota 1001.00 troviamo poi un folto gruppo di atleti, tra cui il ciclista di origini italiane Davide Formolo.

Oltre alle gare ciclistiche all’aperto, svolte su diverse superfici, grande interesse stanno riscuotendo anche le manifestazioni ciclistiche tipicamente “indoor” come quelle svolte nei velodromi.

Anche in questo caso, le puntate riguardano soprattutto il vincente della manifestazione. Tra i ciclisti più favoriti in questo tipo di manifestazione troviamo Tyrone Todd che nella gara al velodromo Franklin era piazzato come vincente a quota 3.67, piazzato su due a quota 1.93 e piazzato su tre a 1.38. Subito dopo troviamo invece Garrett Crane, dato vincente a 7.78, piazzato su due a 3.72 e piazzato su tre a quota 2.37

Come per tutte le altre tipologie di scommesse, anche nel caso del ciclismo è sempre opportuno documentarsi ed informarsi accuratamente prima di effettuare una puntata sulle caratteristiche specifiche della gara, sulle condizioni atletiche dei ciclisti e, per le gare all’aperto, sulle condizioni morfologiche e meteorologiche che potrebbero influire anche notevolmente sull’esito della competizione.

Infine, è bene sempre ricordare che le scommesse devono essere un passatempo ed un modo per divertirsi coniugando la passione dello sport con il brivido della vincita e non devono mai creare problemi o dipendenza ma solo gioco, distrazione, entusiasmo e divertimento.

About Chronicle

All the Lorem Ipsum generators on the Internet tend to repeat predefined an chunks as necessary, making this the first true generator on the Internet. All the Lorem Ipsum generators on the Internet tend to repeat predefined Lorem Ipsum as their default model text, and a search for web sites.